MICK SCHUMACHER: UN SOGNO CHIAMATO FORMULA 1

mick schumacher

Credits: Sky Sport

Tutti abbiamo ancora impresso nella nostra memoria l’enorme talento e i numeri da capogiro del pilota più vincente di tutti i tempi, Michael Schumacher. Grazie ai suoi 7 titoli mondiali (record assoluto in Formula 1), di cui 5 conquistati consecutivamente con la Ferrari tra il 2000 e il 2004, ha sancito la nascita di un’epoca d’oro divenendo un idolo per la maggior parte dei tifosi e piloti automobilistici.
La sua è stata una carriera mostruosa che il figlio, Mick,  spera di poter imitare. Schumacher junior attualmente milita nella Formula 2 ed è membro da quest’anno della Ferrari Driver Academy.

Dai kart all’esperienza in Formula 2

Dopo una carriera iniziata nel mondo dei kart, il pilota tedesco prosegue la sua avventura nella Formula 4, debuttando nel 2015 nella scuderia Van Amersfoort Racing. Mick conclude la stagione posizionandosi al 10° posto con una vittoria all’attivo. L’anno successivo firma per il team Prema, squadra ben più nota che ha rappresentato il trampolino di lancio di molti piloti di Formula 1, tra tutti spicca la figura di Charles Leclerc. La competività della macchina gli permette di ottenere dei risultati notevoli e, durante la partecipazione al campionato italiano e  tedesco, colleziona 5 vittorie in entrambe le competizioni posizionandosi al secondo posto. Nel 2017 avviene l’ulteriore salto di categoria con il passaggio in Formula 3, in cui Schumacher jr scende in pista con la stessa monoposto. Dopo una prima stagione non troppo brillante arriva l’anno della consacrazione: alla sola età di 19 anni conquista il suo primo titolo in una categoria automobistica accumulando un bottino di ben 7 vittorie. Il talento mostrato nella competizione stessa, oltre a sancire l’attuale passaggio in Formula 2, ha alimentato l’interesse del team di Maranello che lo inserirà nell’accademia dei giovani talenti della Rossa.

Un assaggio di Formula 1

Non è finita qui: il 2 aprile è stato un giorno importante per Mick Schumacher, che ha finalmente provato l’ebbrezza di guidare una macchina di Formula 1, in occasione dei test in programma nel circuito del Bahrain. E non si tratta di una macchina qualunque, bensì della SF90, attualmente capeggiata da Sebastian Vettel e Charles Leclerc. Il feeling con la vettura è stato da subito ottimo come dimostra il secondo crono conquistato nella tabella dei tempi, posizionandosi alle spalle del solo Max Verstappen. Le dichiarazioni  avvenute al termine della giornata hanno lasciato trasparire le forti emozioni provate: “Mi sono divertito un mondo oggi! In garage mi sono sentito come a casa fin dal primo momento, visto che ero circondato da molte persone che mi conoscono da quando ero giovane”. Il pilota classe 99′ ha anche aggiunto un commento tecnico sulla vettura rimanendo impressionato dalle enormi potenzialità della Ferrari e dalle sostanziali differenze di potenza tra la Formula 1 e le categorie automobilistiche inferiori. Nella giornata odierna ha invece proseguito il suo lavoro con l’Alfa Romeo e ha chiuso il programma con un ottimo sesto tempo. Il futuro che si prospetta per questo giovane ragazzo è più che mai roseo… ora non gli resta che dimostrarlo nella stagione corrente di Formula 2.

Condividi