Mer. Giu 26th, 2019

Mr Triple Double: Russell Westbrook

russell westbrook

Credits: Chicago Tribune

“Non è un vincente”, “Non è un leader”, “È discontinuo”. Probabilmente è tutto questo, ma nessuno può negare che Russell Westbrook sia agonista con la “A” maiuscola.

Questa notte un’altra prestazione fantascientifica da 20 punti, 20 rimbalzi e 21 assist. Nessun giocatore Nba, da 50 anni a questa parte, era riuscito a scomodare un record che apparteneva al mitico Wilt Chamberlain.

Nel 2017 fu “abbandonato” dal suo compagno Kevin Durant che, ossessionato di vincere almeno un anello, si è trasferito ai Warriors andando a formare una delle squadre più forti di sempre, per lui una montagna enorme da scalare ma Russell ha deciso di non arrendersi. Con la prestazione di questa notte sono diventate 240 partite, negli ultimi tre anni, in cui i tabellini delle statistiche più “importanti” del numero zero finiscono in doppia cifra. Fino a due stagioni fa sembrava impossibile che qualcuno potesse finire la stagione in tripla doppia di media, anche per il giocatore più completo di sempre come Lebron James. Westbrook non solo ce l’ha fatta sia nel 2016/2017 che nel 2017/2018, ma a breve chiuderà la sua terza regular season consecutiva con queste cifre.

Probabilmente solo tra qualche anno capiremo la forza di volontà e la grandezza di questo giocatore che, a modo suo, continuerà a dividere gli appassionati di Nba e non solo. Intanto, però, Mr. Triple double stanotte ha riscritto un’altra pagina che lo condurrà direttamente nella leggenda di questo sport.

Condividi