Ven. Lug 19th, 2019

Uefa: Milan deferito per mancato fair play

Uefa Milan

Il Milan deferito dalla corte d’investigazione della Uefa per mancato fair play finanziario

È delle ultime ore la notizia che la Camera d’investigazione della Uefa (Champions League) ha deferito il Milan per mancato fair play finanziario. In particolare il Milan è posto sotto indagine per non aver rispettato il requisito del pareggio di bilancio negli esercizi finanziari del 2016, 2017 e 2018.

La Camera d’investigazione della Uefa ha pertanto deferito il caso dell’ AC Milan alla Camera arbitrale pr il controllo finanziario dei club.

Nessuna sorpresa per il Milan

La notizia non è giunta di certo inaspettata in casa Milan. Già nella scorsa estate la Uefa stava per escludere la squadra milanese dalla competizione. Solo l’intervento del Tribunale di Losanna ha permesso al Milan di rientrare in gara dopo il pagamento di una multa e con alcune restrizioni sulla rosa dei giocatori. Sebbene non ci siano ancora reazioni ufficiali è certo che da tempo si era a conoscenza dell’indagine ed è evidente che il deferimento deve essere considerato, questa è la voce che circola negli ambienti del club, un passo formale obbligato.

Il deferimento del Milan

Il comunicato Uefa è chiaro e preciso:

La Camera di Investigazione dell’Organo UEFA di Controllo Finanziario dei Club (CFCB) ha comunicato la decisione di deferire il caso AC Milan alla Camera Arbitrale CFCB poiché il club non è riuscito a rispettare il pareggio di bilancio nel periodo di osservazione corrente riguardante le stagioni 2015/2016, 2016/2017 e 2017/2018. La UEFA non rilascerà altri commenti al riguardo fino a una decisione da parte della Camera Arbitrale CFCB. Il deferimento non riguarda la decisione presa dalla Camera Arbitrale CFCB a dicembre 2018, relativa al periodo di osservazione precedente (stagioni 2014/2015, 2015/2016 e 2016/2017).

Condividi