Ven. Lug 19th, 2019

MotoGp Spagna, Jerez de la Frontera: ancora Marquez

MotoGp Spagna, Jerez de la Frontera sembrava dover essere una gara ricca di emozioni e sorpassi, soprattutto dopo il grande equilibrio che ha fatto da padrone nelle prove libere del venerdì e nel Warm Up di questa mattina.

Le qualifiche, soprattutto, hanno riservato delle sorprese: l’uno due del team Yamaha Petronas con la prima pole position di Quartararo (il più giovane di sempre), la caduta di Jorge Lorenzo nella Q2 e il mancato passaggio, dalla Q1 e alla Q2, di Valentino Rossi.

La Gara

La gara, però, ha ribaltato completamente la situazione e le aspettative. Lo spagnolo Marc Marquez, scattato dalla terza casella, si è preso subito la testa della corsa e non l’ha più lasciata. Il Campione del mondo è subito seguito da Morbidelli e Quartararo. La coppia del team Petronas non riesce a tenere il passo e al 13° giro, per un guasto meccanico, il giovane francese è costretto al ritiro. Il suo compagno, invece, risente del calo delle gomme, perdendo posizioni.

Sale in seconda posizione, quindi, il pilota della SuzukiAlex Rins, con un buon margine di vantaggio sulla Yamaha di Maverick Viñales e sulle due Ducati di Dovizioso e Petrucci. Sesto Valentino Rossi che, nel frattempo, è riuscito a superare Jack Miller, Crutchlow e Morbidelli. Il Dottore, però, è troppo lontano dai piloti davanti a lui per tentare un recupero e conquistare il podio.

La lotta per il gradino più basso si è infiammata, improvvisamente, nei giri finali. Dovizioso prova in tutti modi a scavalcare Viñales, cercando di portare a casa più punti possibili in ottica mondiale. Lo spagnolo, però, respinge tutti gli attacchi e conserva la sua posizione.

Un podio tutto spagnolo in terra spagnola. Marquez vincitore e nuovo leader del mondiale. Rins, dopo la vittoria in Austin, conferma i progressi della sua Suzuki in questo 2019 chiudendo secondo. Terzo Maverick Viñales che, per la prima volta in stagione, chiude davanti al suo compagno di squadra ed è la prima Yamaha all’arrivo. Quarte e quinte le due Ducati ufficiali e sesto Valentino Rossi.

Le Mans, 19 maggio 2019

Prossimo appuntamento tra due settimane in Francia. Marquez si presenta, al prossimo appuntamento, da favorito e cercherà di conquistare la sua terza vittoria in cinque gare. Rins andrà in Francia con grande fiducia e per confermare la sua seconda posizione nel mondiale. Le due Ducati e le due Yamaha, invece, hanno due settimane di tempo per prepararsi al meglio per tornare sul gradino più alto. Vittoria che manca dal Gp del Qatar per la scuderia italiana. La casa giapponese, invece, non vince dal Gp d’Australia del 2018.

Condividi