Lun. Set 16th, 2019

Uefa Champions League: Barcellona, Liverpool, Ajax, Tottenham

uefa-champions-league

Lo possiamo dire? La UEFA Champions League 2019 ci ha regalato due tra le semifinali più belle ed entusiasmanti della storia del calcio.

Barcellona – Liverpool

Abbiamo visto e goduto dello scontro tra il Barcellona di Leo Messi e il Liverpool delle meraviglie firmato Jürgen Klopp. Al Camp Nou, una settimana fa, sembrava tutto già scritto: i Reds, senza Firmino, si sono dovuti arrendere per tre reti a zero davanti l’onnipotenza del Re del Calcio, quel “piccoletto” col diez sulle spalle, che quella sera ci ha fatto brillare gli occhi con giocate fuori del normale, contro le quali nemmeno il centrale più forte del mondo, Virgil Van Dijk, ha potuto nulla.

I Blaugrana non avevano fatto i conti, però, con la partita di ritorno, in un tempio sacro come Anfield, davanti all’inferno della Kop, una delle curve più calde d’Europa, che ha fatto sentire il proprio calore ai padroni di casa. I Reds, nonostante le assenze pesantissime di Firmino e di Momo Salah, con una doppietta di Origi e una di Wijnaldum si sono imposti con un roboante 4-0 su Messi e compagni, rimasti increduli davanti al proprio destino, che li ha beffati una seconda volta in due anni. Il Liverpool accede quindi alla Finale di Champions e stacca il biglietto aereo per Madrid.

Ajax – Tottenham

Nemmeno nell’altra semifinale le emozioni sono mancate, anzi è stato uno spettacolo al cardiopalma. La sfida tra Ajax e Tottenham ha regalato delle emozioni che non si possono spiegare.

I Lancieri olandesi, guidati dal giovanissimo capitan De Ligt, sono arrivati in semifinale esprimendo un calcio spettacolare, in pieno dna Ajax, eliminando i campioni in carica del Real Madrid agli ottavi e la Juventus di CR7 ai quarti di finale, presentandosi come squadra rivelazione di questa competizione.

L’andata a Londra finisce 1-0 a favore della squadra di Amsterdam, con la rete di un altro gioiellino Olandese, Donny Van De Beek.

Nel ritorno, alla Johan Crujiff Arena, la storia non sembra cambiare: la partita si mette sul 2-0 per i padroni di casa, che provano a gestire la partita; mai errore fu più fatale per loro.

Il Tottenham di Mauricio Pochettino, che veniva dalla vittoria rocambolesca nello scontro ai quarti con il City di Guardiola, con cuore, coraggio e intelligenza ha dimostrato di non essere lì per caso: ha rimontato i complessivi 3 gol subiti con una meravigliosa tripletta di un meraviglioso Lucas Moura, che senza bomber Kane si è caricato sulle spalle insieme a Llorente l’attacco degli Spurs. L’ultimo gol è arrivato praticamente a tempo scaduto, ammutolendo tutta la Johan Crujiff Arena, tra le lacrime dei giocatori dell’Ajax.

La finale del primo giugno al Wanda Metropolitano di Madrid sarà tutta inglese: Liverpool-Tottenham.

Sarà una partita fantastica: i Reds dopo la delusione dell’anno scorso non vogliono sciupare la loro occasione e gli Spurs giocheranno la loro prima finale di Champions della storia.

I veterani del Liverpool contro i novellini del Tottenham! Chi la spunterà?

E poi diteci che è solo un gioco!

Condividi