Ven. Lug 19th, 2019

NBA, finali di Conference: Gara 1 è di Golden State

curry-gsw-gara1-playoffs2019-finalsconference

Credit: repubblica.it

La notte scorsa sono iniziate, ufficialmente, le Finali di Conference dei playoffs Nba. Golden State ha vinto nettamente Gara 1 contro i Portland Trail Blazers, chiudendo la partita con il punteggio di 116-94.

Super Curry e vittoria per Golden State

La squadra, allenata da Steve Kerr, ha dimostrato la sua superiorità sin dal primo quarto ma ha visto lo strappo decisivo solo negli ultimi dodici minuti. I campioni in carica hanno dovuto ancora fare i conti con l’assenza di Kevin Durant ma, a prendere per mano la squadra, è stato Stephen Curry. Il numero 30 ha messo in campo tutto il suo repertorio offensivo e ha chiuso la sfida con 36 punti e 7 assist. Quello che più colpisce è stato il 9 su 15 da tre dalla lunga distanza, dopo il misero 28% fatto realizzare nell’intera serie contro Houston. Gli Warriors senza Durant e con Curry rendono molto meglio, considerato che hanno un record di 28 vittorie e una sola sconfitta, tuttavia che potessero dominare in maniera così evidente nessuno se lo aspettava.

Cosa è mancato a Portland?

Portland, invece, è evidente che ha subito l’importanza di questa sfida. La franchigia dell’Oregon non raggiungeva le Finali di Conference dal 2000, quando furono eliminati dai Lakers di O’Neal. La coppia LillardMcCollum ha deluso le aspettative, combinando complessivamente 36 punti. La difesa dei Trail Blazers, a sua volta, è andata più volte in confusione e non è mai riuscita ad arginare a sufficienza Curry.

Il team di Terry Stotts ha adottato uno schema difensivo diverso rispetto alle serie precedenti, ma che non ha pagato: il lungo non ha mai aiutato nei casi dei pick and roll e Portland ha subito tremendamente i tiri degli attaccanti avversari. Il tecnico ha risposto in maniera provocatoria alla stampa: “Quando ne ha fatti 33 in un tempo contro Houston lo raddoppiavano oppure no?” Dopo aver avuto una risposta affermativa da parte dei giornalisti ha sottolineato: “Daremo un’occhiata a tutto”.

Gara 2: riscatto Blazers o ancora dominio Warriors?

Lo spettacolo Nba, tra Warriors e Blazers, torna nella notte tra giovedì e venerdì. All’Oracle Arena andrà in scena il secondo atto della serie finale della Conference dell’Ovest. Gli Warriors cercheranno di portarsi sul 2-0 per poi affrontare le due sfide fuori casa con un consistente vantaggio. Lillard e compagni, invece, dovranno tirare fuori il meglio da loro stessi per contrastare il dominio dei ragazzi della Baia. Per raggiugere l’obiettivo, però, i Trail Blazers dovranno essere più incisivi in attacco ma sopratutto più aggressivi in difesa per cercare di arginare la forza di Golden State.

 

Condividi