Mar. Set 17th, 2019

MotoGp, Le Mans: Marquez in pole

marquez-motogp

Asciutto o bagnato le cose non cambiano, Marc Marquez dimostra di essere il più veloce di tutti. Le difficili condizioni della pista sembravano poter regalare qualche sorpresa ma così non è stato. Il pilota spagnolo conquista la sua 83esima pole position della carriera e la 55esima nella classe regina: il numero 93 ha fermato il cronometro a 1:40.952, rifilando oltre 3 decimi alla Ducati di Petrucci.

La scuderia di Borgo Panigale può essere ottimista, avendo piazzato tre moto nelle prime quattro posizioni. Quello che più preoccupa la casa italiana è il passo gara, considerato che le prove libere non hanno dato i risultati sperati. Terza posizione per l’australiano Jack Miller, quarta casella per Andrea Dovizioso.

Quinta posizione, invece, per Valentino Rossi. Dopo aver avuto dei problemi nei tre turni di prove libere, con rottura della catena nelle Fp1, il Dottore sembra esser riuscito a trovare la soluzioni ai suoi problemi. Passato per la Q1 è stato subito a suo agio con la sua YamahaRossi ha tenuto anche un gran passo gara, sopratutto nelle FP3, dove ha girato con tempi costanti e con gomme usate.

Solo undicesimo il suo compagno di squadra Maverick Viñales. Dopo essere stato il più veloce nelle Fp2 e nelle Fp3, il Top Gun non è riuscito a replicare le prestazioni del venerdì e domani è chiamato a rimontare dal centro del gruppo. L’impresa, tuttavia, non sarà facile per il pilota spagnolo visto che molti piloti hanno realizzato un grande ritmo e sorpassare non è mai semplice.

Stesso destino anche per l’altro pilota della Honda ufficiale, Jorge Lorenzo. Il campione del mondo 2015 è in evidente difficoltà da inizio stagione e ancora non è riuscito a trovare il giusto feeling con la moto. Lo spagnolo partirà dall’ottava casella, in crescita rispetto alle altre gare, ma comunque non soddisfatto del suo rendimento. Le voci di un ultimatum della Honda potrebbero aver stimolato l’ex pilota della Ducati, ma, anche oggi, il confronto con il suo compagno di box rimane impietoso.

Delusione totale in casa Suzuki: entrambi piloti non sono riusciti a passare il taglio della Q1 e partiranno rispettivamente dalla 18° e dalla 19° piazza. Il team giapponese, in netto miglioramento rispetto alla scorsa stagione, non è riuscito ad esprimere al meglio il proprio potenziale. Rins e Mir dovranno sfruttare al massimo il Warm-Up di domani mattina, per cercare di limitare i danni in vista della gara.

Appuntamento domani alle 14 con la gara: Marquez proverà sin dai primi giri a fare il vuoto e a sfruttare al massimo la sua pole position. Le Ducati e Rossi cercheranno di mettergli i bastoni fra le ruote e di regalare ai tifosi una gara emozionante e ricca di sorpassi. Spettacolo e colpi di scena che, molto probabilmente, ci saranno anche al centro del gruppo con i vari top riders, Vinales e Lorenzo su tutti, impegnati nelle loro rimonte per portare a casa il miglior risultato possibile.

Condividi