Ven. Lug 19th, 2019

NBA: Toronto vince Gara 6 e vola alle Finals

leonard-toronto-raptors-nba-2019

Credit: Sky Sport

Cala il sipario anche sulle finali di Conference ad Est, con Toronto che si aggiudica Gara 6 e approda alle Finals per la prima volta nella sua storia. La franchigia del Canada, dopo essere andata sotto per 2-0, ha vinto quattro partite di fila contro i Bucks di Giannis Antetokounmpo. MVP della serie Kawhi Leonard: il numero 2, ancora una volta, ha fatto la differenza su tutti e due i lati del campo, nonostante le difficoltà emerse nelle prime due gare. Finale inaspettato, invece, per Antetokounmpo: il greco, dopo le prime due gare, non è più riuscito a ripetersi e i suoi hanno subito la supremazia dei canadesi.

Raptors: una vittoria storica

La vittoria in Gara 6 per i Toronto Raptors è stata qualcosa di storico perchè i canadesi, per la prima volta, si aggiudicano l’accesso alle Nba Finals. Un traguardo imprevedibile per la franchigia del Canada, considerati i grandi cambiamenti portati in estate: le scommesse di Leonard e Nurse hanno ripagato le scelte azzardate del presidente Ujiri. Puntare tutto su un’allenatore che non aveva ancora allenato una squadra Nba e fare all-in su un giocatore che lo scorso anno ha saltato l’intera stagione apriva ai Raptors due scenari: quello di fallire miseramente il progetto o conquistare la Eastern Conference senza più la presenza di Lebron James. Per Ujiri, fortunatamente, si è verificata la seconda visione.

Una Gara 6 dove rimonta è stata la parola d’ordine dei Raptors: per due volte, nell’arco dei 48 minuti, Toronto ha dovuto recuperare uno svantaggio di 15 e 12 punti. Da quel momento in poi, però, Leonard e compagni hanno fatto un altro mestiere, dominando i minuti finali della partita e aggiudicandosi la vittoria. Leonard, a fine partita, ha dichiarato: “Voglio solo vincere. Non mi importa essere il miglior giocatore. Voglio invece essere nella squadra migliore. Ho sempre sostenuto questa cosa. Poco prima della trade della scorsa estate Masai Ujiri mi ha detto che aveva questa sensazione su di me. Mi ha detto che aveva fatto questa trade per costruire qualcosa di importante. Ora sta andando bene. Siamo alle NBA Finals, ma non abbiamo ancora terminato il nostro lavoro”. Lavoro che, eventualmente, sarà terminato dopo aver battuto i Golden State Warriors nelle Finali Nba.

Bucks: una stagione non tutta da buttare

Una stagione non tutta da buttare per i Bucks. Dopo aver conquistato il miglior record della Lega, le aspettative della franchigia del Wisconsin erano molto alte ma i sogni si sono infranti proprio sul più bello. Antetokounmpo e compagni si sono abbattuti contro l’iceberg Raptors e non sono riusciti a raggiungere l’obiettivo della stagione: le Nba Finals. Un’eliminazione amara per i Bucks visto il vantaggio di 2-0 nella serie, ma comunque i giocatori, Antetokounmpo su tutti, si sono sentiti soddisfatti della stagione disputata: “Dovremo migliorare sia individualmente che come squadra, è solo l’inizio di un lungo viaggio. L’anno prossimo torneremo, e credendo in ciò che siamo, saremo noi il team ad andare avanti”.

NBA Finals: GSW vs Raptors

L’Nba giunge, quindi, all’ultimo atto della stagione e vedrà affrontarsi la migliore squadra dell’Ovest contro la migliore dell’Est. I Warriors, campioni in carica, hanno il favore del pronostico e l’esperienza giusta per conquistare il terzo anello consecutivo e il quarto negli ultimi cinque anni. I ragazzi della Baia sperano di recuperare Durant e Cousins per le Finals, per avere il roster al completo e giocarsi al meglio le proprie chance di vittoria.

I Raptors, Leonard a parte, sono alla prima esperienza delle Nba Finals e cercheranno di non sfigurare a un appuntamento così importante. Nurse farà affidamento al suo leader che è già stato campione Nba e ha raggiunto l’ultimo atto della competizione per due volte.

Prossimo appuntamento, quindi, per la notte tra giovedì e venerdì all’Air Canada Center, con i Warriors pronti a diventare leggenda e i Raptors ansiosi di compiere una delle più grandi imprese della storia della pallacanestro americana.

Condividi