Mar. Ott 15th, 2019

F1 qualifiche Gp Austria: seconda pole position stagionale per Charles Leclerc

Ferrari-Leclerc-Austria2019

Charles Leclerc conquista la seconda pole position stagionale nel circuito di casa della Red Bull, facendo segnare il record della pista con il super crono di 1:03.003. È stata una sessione di qualifica emozionante e ricca di colpi di scena, che ha visto il monegasco posizionarsi in cima alla classifica dei tempi davanti a Lewis Hamilton, distante poco più di 2 decimi. Quest’ultimo, però, è stato protagonista di un impeding nei confronti di Kimi Raikkonen, impegnato nel suo giro lanciato nel Q1. Il tentativo, seppur involontario, di ostacolare l’esperto pilota dell’Alfa Romeo è stato sufficiente a richiamare l’attenzione dei commissari e a dichiarare l’episodio sotto investigazione. I due piloti coinvolti si sono presentati davanti agli Stuart a fine sessione, per discutere dell’accaduto. Alla fine a Hamilton è stata comminata una penalizzazione di tre posizioni sulla griglia di partenza di domani e pertanto partirà quinto.

In seconda posizione, quindi, si colloca Max Verstappen, spinto dal tifo caloroso dei tanti supporters presenti in Austria. Solo terzo un deludente Valtteri Bottas, separato di quasi mezzo secondo dal monegasco. Nelle prime posizioni non figura Sebastian Vettel, che nel Q3 ha accusato un problema alla power unit, che gli ha impedito di scendere in pista relegandolo alla decima posizione. Quarto il giovane Lando Norris, sempre più in forma e ormai stabilmente qualificato alla Q3. Racchiusi in pochi millesimi i due piloti dell’Alfa Romeo, con Kimi Raikkonen e Antonio Giovinazzi a prendersi terza e quarta fila. Qualifiche da dimenticare per Pierre Gasly, che scatterà in ottava posizione proprio davanti al tedesco della Ferrari.

Le parole dei protagonisti

Queste le dichiarazioni al termine delle qualifiche del poleman della giornata: “La macchina mi ha dato sensazioni fantastiche. Nelle PL1 abbiamo apportato qualche cambiamento per le PL2 e sono stati molto buoni. Mi ha dato grandissime sensazioni guidare questa macchina al limite. Sono molto contento di aver riportato a casa la pole position, domani però è la giornata che conta. Strategia gomme? Sì, per quello che abbiamo testato nelle PL2 siamo piuttosto contenti della scelta che abbiamo fatto. Vedremo domani. Sicuramente sarà molto dura fisicamente perché dentro la macchina c’è tanto caldo, però anche per la macchina sarà difficile. Sarà una questione di gestione di tutti gli aspetti e speriamo di fare un buon risultato”.

Di seguito anche le parole del leader del mondiale: “Congratulazioni a Charles perché è stato grandioso per tutto il weekend. Noi non siamo riusciti mai a tenere il loro passo in questo weekend. La posizione in pista è stata molto difficile da trovare. Io cercavo di stare davanti perché non volevo dare la scia a nessuno. Nell’ultimo giro mi sono trovato in una posizione abbastanza buona e alla fine non sapevo bene a che punto avrei iniziato il giro perché mi sono trovato tre macchine dietro. Sono entrato un po’ in panico però alla fine sono riuscito a fare un buon giro. Anche Max ha guidato bene per tutto il weekend e quindi sarà una gran figata vedere tre team diversi nelle prime tre posizioni domani. Potrò finalmente lottare con il ragazzino, vedremo come andrà. Ormai siamo tutti adulti chiaramente ma sono molto contento di gareggiare contro giovani così talentuosi come Charles e Max e speriamo di fare una bella gara”.

Per concludere, le parole dell’olandese della Red Bull: “Sono molto contento, è un risultato fantastico su questo circuito che non è semplice per noi. Per tutto il weekend con questo grandissimo sostegno la macchina sembra averne tratto linfa, è andata ancora meglio del solito e quindi sono contento di questa terza posizione. Sostegno del pubblico? Grandioso, mi dipinge un grande sorriso sul volto e spero di poter regalare loro un bel risultato domani“.

In vista della gara di domani

La Mercedes detiene ormai in pugno il titolo mondiale dopo sole 8 gare disputate e la speranza per le scuderie rivali di strappare l’iride alle frecce d’argento è diventata sempre più remota. Nonostante ciò, la Ferrari vuole quanto meno rendere la vita difficile alla scuderia di Brackley e conquistare la prima vittoria del 2019.

La scuderia di Maranello è apparsa in palla fin dalla prima sessione di prove libere, mettendo a disposizione dei piloti una macchina efficente e perfettamente bilanciata. I 4 lunghi rettilinei sembrano infatti favorire le caratteristiche della SF90, che ha potuto e potrà, nella giornata di domani, mettere in mostra la potenza straripante del proprio motore. La Mercedes, invece, è apparsa un po’ in difficoltà nell’affrontare, in maniera opportuna, tutti i tratti della pista.

Domani si prospetta una dura battaglia per la vittoria del Gran Premio d’Austria, con Hamilton che ha lanciato la sfida verso i due giovani gioiellini del Circus, Leclerc e Verstappen. Sperando che un motivato Sebastian Vettel possa dare spettacolo partendo dalla decima posizione.

Condividi