Lun. Set 16th, 2019

Jonathan ancora avanti in Superpole Race, Bautista a terra dopo un contatto con Razgatlioglu

Ancora una vittoria per il britannico, seguito da Davies e Sykes: il suo vantaggio dalla Rossa di Bautista cresce a dismisura di gara in gara, che lo spagnolo abbia un crollo psicologico?

La caduta in curva 1

Inizio perfetto per Rea e per le due Ducati, ma quella dello spagnolo va leggermente lunga alla prima curva e, dopo aver toccato la Kawasaki di Toprak Razgatlioglu, cade nello stesso punto di ieri.

Bandiera rossa al cavatappi

Dopo la caduta di Bautista, abbiamo quella di Delbianco e J.D. Beach, wild card a Laguna Seca. Usciti illesi dall’incidente, sono stati la causa dell’esposizione della bandiera rossa, rimandando, così, la gara di venti minuti e riducendola a 8 giri.

Nuovo start

Parte nuovamente a cannone Jonathan Rea, seguito da un rinato Chaz Davies e da Tom Sykes. Bautista non riesce a ripartire e lascia il palcoscenico americano alle altre stelle del motomondiale.

Haslam e Toprak sono senza dubbio i maggiori protagonisti di questa gara sprint, autori di innumerevoli lotte per la quarta posizione.

Top ten

Vince la lotta proprio il giovane turco della Kawasaki, seguito da Haslam, Lowes, Baz, Torres, Mercado e Van der Mark.

Condividi