Lun. Set 16th, 2019

MotoGP, Marquez vince sul circuito ceco seguito dalle Ducati di Dovizioso e Miller

Credit: Motosprint

Con oggi sale a 6 il numero di vittorie stagionali di Marc Marquez. Dopo la strabiliante qualifica di ieri, il centauro della Honda ha imposto il proprio dominio fin dall’inizio della gara, portandosi a +63 punti da Andrea Dovizioso. Il pilota forlivese ha fatto un’ottima partenza e si è gettato subito all’inseguimento dello spagnolo, ma non è bastato. Da metà gara, il gap tra i due è aumentato sempre di più fino al picco dei 3.5″, poi diventati 2.5 per la giustificata esultanza del leader del mondiale.

KTM bene sul bagnato, male sull’asciutto

Hanno sicuramente lasciato il segno le due KTM ufficiali nella giornata di ieri, portandosi al quinto e al terzo posto nella griglia di partenza. Peccato che le condizioni di ieri non si siano riproposte quest’oggi: Johann si ritrova subito dietro di una decina di posizioni rispetto a quella di partenza, mentre Pol riesce a tenersi in top ten e a lottare per rimanere in zona punti per qualche giro. Purtroppo entrambi i piloti non riescono a cucire il margine che si sono creati con i piloti in testa e chiudono entrambi out dalla top ten: undicesimo Pol e quattordicesimo Zarco.

Grossa delusione il nuovo secondo pilota del team HRC

Pessima la qualifica di ieri e pessima la gara di oggi. Stefan Bradl chiude quindicesimo a 30″ dal suo compagno di squadra. Il tester del team HRC non ha dato sicuramente una buona impressione ma avrà tempo per abituarsi ai ritmi di gara che altri piloti hanno già. Il pilota tedesco è stato chiamato a sostituire Jorge Lorenzo, e dovrà farlo per qualche altra gara.

Rossi miglior Yamaha

Quest’oggi è proprio Valentino a ricoprire il ruolo di miglior Yamaha, chiudendo sesto: il suo compagno di squadra, Maverick, chiude soltanto decimo, e il rookie del team Petronas, Fabio Quartararo, settimo. Male Franco Morbidelli, out per un contatto a inizio gara.

Disfatta Aprilia

Dopo una pessima qualifica, anche per loro, una pessima gara: chiude solamente diciassettesimo Andrea Iannone e diciottesimo Aleix Espargaro, davanti alla wild card della Suzuki, Guintoli, e al pilota ceco del team Avintia, Abraham.

 

Condividi