Lun. Set 16th, 2019

MotoGP, AustrianGP: Dovizioso batte Márquez dopo un duello mozzafiato

Il Red Bull Ring ha sempre regalato emozioni da quando è rientrato nel calendario della MotoGP e anche quest’anno non ha deluso le aspettative. Il tracciato austriaco ci ha regalato l’ennesimo round tra Andrea Dovizioso e Marc Márquez che già nel 2017 ci avevano tenuto incollati allo schermo. Così, come due anni fa, ad avere la meglio è stato il pilota della Ducati: un sorpasso all’ultima curva dell’ultimo giro che ha portato alla memoria il leggendario sorpasso di Rossi a Lorenzo a Barcellona 2009. Il pilota della Ducati doveva vincere a tutti i costi, pur rischiando qualcosa, per tenere vive le speranze mondiale. La scelta della morbida al posteriore è stato il primo jolly giocato dal forlivese che si è rivelata la scelta giusta. Il maggior grip dato dal pneumatico soft, nel finale, ha permesso a Dovizioso di compiere il sorpasso decisivo. Una vittoria che dà morale al team e al pilota ma soprattutto un successo che porta una dedica speciale: “Sono molto contento per tutte le persone che lavorano in Ducati e questa è una vittoria per Luca. Stiamo soffrendo tanto e lavorando tanto, ma è un successo che dà tanta energia per il futuro”.

Márquez :  Il Red Bull Ring rimane invalicabile

Dall’altra parte, casa Honda, la delusione è tanta: il Red Bull Ring rimane la bestia nera per Marc Márquez , l’unico circuito dove ancora non è riuscito a vincere. Dopo la magica pole e un gran passo gara fatto vedere il venerdì sembrava tutto pronto per l’ennesima vittoria dello spagnolo. La scelta della gomma dura avrebbe dovuto dare al campione del mondo in carica un vantaggio di prestazione verso la fine della gara, ma questo ipotetico vantaggio non è arrivato: “Abbiamo fatto un bel lavoro ma dove abbiamo sbagliato è stato nella scelta della gomma dietro. Lui aveva più grip e più accelerazione. Alla fine non si sa cosa poteva succedere con un’altra gomma”. Un secondo posto che la casa giapponese e Márquez potrebbero accogliere come una delusione ma il distacco in classifica rimane molto ampio e il numero 93 rimane ancora l’uomo da battere.

Prossimo appuntamento: Silverstone

Prossimo appuntamento tra due settimane a Silverstone: Márquez vorrà rifarsi dopo la battaglia persa oggi, dare la mazzata decisiva e mettere in cassaforte l’ottavo titolo mondiale. Dovizioso, invece, dovrà portare a casa un’altra vittoria per recuperare punti importanti in classifica e insinuare dei dubbi, anche se piccoli, nella testa dello spagnolo.

Condividi