Lun. Set 16th, 2019

Charles Leclerc: Il sapore della prima vittoria

Finalmente è arrivata! Charles Leclerc conquista la prima vittoria della sua carriera in Formula 1. Il campioncino monegasco riporta al successo la Ferrari, interropendo una striscia che durava da Austin 2018. La sua guida, questa volta, è stata impeccabile a differenza del GP d’Ungheria dove ha subito la rimonta del compagno Sebastian Vettel. La sfortuna che si era accanita contro di lui in Bahrein e Austria, in Belgio, non ha potuto niente. Il monegasco ha avuto sangue freddo ma, sopratutto, i nervi ben saldi: avere dietro Lewis Hamilton, un cinque volte campione del mondo, non è mai facile. Il pilota inglese, una volta sorpassato Vettel, si è messo a caccia del ferrarista ma il tempo perso dietro al numero 5 della Ferrari non gli ha permesso di ricucire lo svantaggio. Nove decimi sarà lo scarto finale, abbastanza per portare a casa la gara e presentarsi a Monza con il morale alle stelle.

Vettel: un sacrificio necessario

Tuttavia Spa ha sottolineato come la SF90 non sia una vettura completa. Nel secondo settore della pista, quello più tecnico e guidato, la Ferrari ha sofferto le pene dell’inferno. La Rossa di Maranello, nella seconda parte di gara, ha patito molto l’usura delle gomme medie e a farne le spese è stato Sebastian Vettel. Il pilota tedesco ha dovuto rispettare l’ordine di scuderia e lasciare via libera al giovane compagno. Un duro colpo per un pilota che ha vinto 4 mondiali e che ad inizio anno era stato proclamato prima guida. Vettel, da vero leader, però, non ha espresso nessuna polemica contro la squadra nel post gara e ha sottolineato come il gioco di squadra sia stato fondamentale per la vittoria finale: “è stata una gara difficile e fin dall’inizio è stato chiaro che non sarei stato in lotta, quindi tutto quello che ho potuto fare è stato giocare di squadra. Non ero competitivo dunque tutto ciò che ho potuto provare a fare è stato quello di aiutare Charles. Alla fine, è stato giusto così.” Una scelta difficile da mandare giù per chi sta ancora cercando di realizzare il sogno più grande della sua vita: quello di vincere il mondiale al volante della Ferrari.

Monza: vincere per la marea rossa

Tra una settimana si torna in pista nel tempio della velocità. La Ferrari si presenta al GP di casa nel migliore dei modi e consapevole che il tracciato italiano metterà ancora più in risalto i punti forti della Rossa. La scuderia di Maranello ha la possibilità di centrare la seconda vittoria stagionale e farlo nel circuito di casa la renderà ancora più speciale.

Condividi