Dom. Nov 17th, 2019

Àlvaro Bautista domina in Gara 1 sotto il cielo argentino, solo in 12 vedono il traguardo

L’inno spagnolo riecheggia nuovamente sul podio del campionato mondiale di Superbike. Il tutto grazie alla guida di Bautista e alla sua Ducati, riusciti a battere il campione britannico e l’olandese della Yamaha.

Solo in 12 hanno visto il traguardo nella gionata di ieri, questo perché gli altri piloti (Davies, Cortese, Melandri, Camier, Kiyonari e Laverty) non hanno voluto correre con la pista coperta di polvere.

Alla partenza è Rea a prendere la testa della gara, ma subito Van der Mark approfitta dello scontro tra l’iridato e Bautista per prendere a sua volta il comando. Dietro di loro Razgatlioglu, Lowes e Sykes.

Sorpassi su sorpassi, staccate su staccate, Bautista riesce a prendere e mantenere la testa del gruppo, creando un buon margine dalla Kawasaki di Rea, senza però fuggire via. Così fino al traguardo, che vede come terzo pilota Toprak Razgatlioglu, seguito da Van der Mark, Lowes, Haslam, Sykes, Torres, Mercado, Delbianco, Reiterberger e Rinaldi.

Condividi