Dom. Nov 17th, 2019

Jonathan Rea fa tripletta a Losail

Nulla da aggiungere, il titolo dice tutto…o quasi. Il campione britannico si prende anche l’oro di Gara 2 e termina, così, la stagione del WorldSBK. Il Cannibale non si è accontentato di prendersi il mondiale piloti e di consegnare quello costruttori al suo team, si è infatti aggiudicato anche la maggior parte delle vittorie in stagione, 17 (una in più di Bautista), e ha dominato l’ultimo round della stagione.

Tagliano il traguardo dopo di lui le Rosse di Davies e Bautista che, dopo un’accesa lotta tra le due e la Kawasaki di Rea, allentano la presa. Non sono riuscite a dare il massimo, non quanto avrebbero sicuramente dato nella prima parte di stagione, quando il loro motore aveva qualcosa in più…ma ormai è inutile piangere sul latte versato e puntare tutto sul 2020. La Ducati sarà sicuramente molto competitiva, grazie anche al nuovo acquisto che andrà a rimpiazzare Bautista: Scott Redding. Il pilota britannico è uscito campione del BSB con la Rossa di Borgo Panigale, sarà sicuramente a suo agio l’anno prossimo. In più c’è Chaz Davies, che dal round americano ha disputato buone gare, sicuramente migliori rispetto a quelle di inizio stagione. Il pilota gallese ha solo bisogno di tempo per trovarsi a suo agio sulla sua Ducati.

Il secondo posto in classifica è già stato preso da Bautista qualche gara fa, mentre il terzo se lo giudica Alex Lowes, che in Gara 2 ha chiuso quarto davanti alla Kawasaki di Razgatlioglu.

 

Condividi